Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Copyright 2020 - I luoghi, le tradizioni dell'agro pontino

Il cammino di santità di Edith Stein

A Fondi una conferenza sulla filosofa e mistica tedesca: dall’ateismo al martirio ad Auschwitz

Lunedì 27 gennaio, Giorno della Memoria, alle ore 19.00 presso la sala convegni del Castello Caetani di Fondi si terrà la conferenza “Il cammino di santità in Edith Stein”, organizzata dall’Associazione “Circolo Culturale Cattolico San Tommaso D’Aquino”, in collaborazione con il Centro Culturale “Il Cortile dell’Aquinate” e la comunità di Suore Domenicane di Fondi, in preparazione alla festa liturgica del Sommo Dottore, celebrato dalla Chiesa il 28 gennaio.

La conferenza, che gode del patrocinio del Comune di Fondi e dell’Associazione Pro Loco, sarà tenuta da suor Tiziana Caputo OP, Teologa, docente di Teologia Fondamentale presso l’Angelicum ed esperta del pensiero della Stein.

Edith stein

Filosofa e mistica tedesca, Edith Stein nasce a Breslavia nel 1891 da una famiglia ebrea ortodossa. Mente brillante, divenne assistente universitario di Edmund Husserl, fondatore della fenomenologia. Nel 1921, dopo un periodo di ateismo, si converte al cattolicesimo abbandonando il suo ruolo di assistente universitario e dedicandosi all’insegnamento in una scuola domenicana. In questa circostanza scopre e si appassiona al pensiero filosofico di San Tommaso D’Aquino, di cui apprezzerà lo stile di ricerca della Verità. Nel 1934 entra nel convento Carmelitano di Colonia, prendendo il nome di Teresa Benedetta della Croce. La minaccia nazista la costrinse al trasferimento nei Paesi Bassi, in cui tuttavia non sfuggì all’ordine di arresto emanato da Hitler nel luglio del 1942 di tutti gli ebrei convertiti, finora risparmiati. Edith e sua sorella Rosa, anche lei convertita, furono catturate e trasportate al campo di concentramento di Auschwitz, dove furono assassinate nelle camere a gas il 9 agosto 1942. Nel 1998 fu santificata da Giovanni Paolo II con il nome di Santa Teresa Benedetta della Croce e nominata copatrona d’Europa.

f t g m
© 2008 - 2020 Turismo Pontino