Il porto di Terracina
La bellezza del porto peschereccio di Terracina
Il lungomare di Gaeta
Il bellissimo lungomare di Gaeta
Panaorama della Piana di Fondi
I Monti Ausoni e Aurunci fanno da corona nella piana che è porta della Campania Felix
Il porto di Ventotene
Il porto della splendida isola di Ventotene
Panorama da Norba
Il panorama della Pianura Pontina dall'antica città di Norba

Eventi Pontini

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

meteo pontino

Meteo Lazio

Una straordinaria apertura del Festival "RivelArte" a Fondi, all'insegna dell'arte intesa come movimento culturale che comprende tutte le espressioni artistiche, nessuna esclusa.

Per questo il Castello Caetani di Fondi ospiterà opere da tutto il mondi di artisti fino al 10 Luglio, in un crescendo di attività che animeranno tutta l'estate fondana.

L'organizzazione impeccabile di Danilo Salvatori ha portato a Fondi quadri di pregio, che sono stati disposti con competenza dalla diirezione artistica della professoressa Yvonne Gandini, con l'aggiunta di opere scultoree e fotografiche, quest'ultima selezione a cura di Paolo de Bonis e Vincenzo Bucci, hanno portato il giusto mix di passione, competenza e coesione tra le persone, ottenendo un risultato notevole in termini di qualità e di quantità di opere.

Torna nella Città di Fondi (LT) l’evento Franciacorta in Villa nella versione masterclass “Il Franciacorta Satèn incontra il nostro territorio”, un’edizione che vede un focus di apprendimento e degustazione della tipologia satèn in abbinamento con piatti e prodotti della tradizione culinaria del territorio pontino.
Un esperto del settore eno-gastronomico guiderà i partecipanti attraverso un percorso che partirà dai territori della Franciacorta descrivendo il metodo di produzione del Franciacorta con una particolare attenzione alle caratteristiche della tipologia satèn per arrivare a Fondi, in territorio pontino, con i prodotti che la terra offre e i piatti che la gastronomia crea.
Saranno proprio i ristoratori e gli operatori della gastronomia ad illustrare i piatti e i prodotti presentati.
Durante il seminario di approfondimento, i partecipanti avranno modo di intervenire, esprimere curiosità e chiedere chiarimenti all’esperto e agli operatori presenti.

Qual è l’attuale situazione in Afghanistan, cosa sta succedendo e quali sono le prospettive future? Se ne parlerà sabato 18 giugno 2022, nella sala conferenze del Castello Caetani di Fondi, a partire dalle 18:30 con professori, ricercatori e massimi esperti del settore.

Dalla presenza di questa nazione negli osservatori di politica internazionale al terrorismo, dalla condizione della donna (anche in relazione al convegno in programma il 17 giugno nella medesima location) alle relazioni con i paesi confinanti: sono alcuni degli argomenti che saranno trattati nel corso di un convegno di grande spessore.

Chiusura della 8 Stagione di Confronti con un doppio evento con il prof. Eraldo Affinati alle 20,30 e a seguire il concerto di The Turban Project Trio.
Eraldo Affinati (Roma, 21 febbraio 1956) è uno scrittore e insegnante italiano. Vive nella città natale e insegna letteratura alla Città dei Ragazzi e fondatore con sua moglie, Anna Luce Lenzi, della Scuola Penny Wirton per l’insegnamento gratuito della lingua italiana ai migranti.
Scrittore policentrico, ha felicemente sperimentato generi e temi diversi, quali quelli del viaggio come riappropriazione di identità (Campo del sangue, 1997; Secoli di gioventù, 2004), soffermandosi sull’indagine della storia e della cultura del Novecento in saggi e romanzi che ne attestano il possesso di una scrittura agile e introspettiva e la matura capacità di analisi (Soldati del 1956, 1993; Un teologo contro Hitler. Sulle tracce di Dietrich Bonhoeffer, 2002; Compagni segreti. Storie di viaggi, bombe e scrittori, 2006). Autore di documentati saggi su alcuni protagonisti della letteratura italiana (Patto giurato, 1996; Peregrin d'amore. Sotto il cielo degli scrittori d'Italia, 2010), nel 2003 ha curato l’edizione completa delle opere di M. Rigoni Stern Storie dall'Altipiano. Dalla sua esperienza di docenza presso la scuola-comunità Città dei Ragazzi di Roma A. ha inoltre maturato una profonda conoscenza della realtà dell’immigrazione e della marginalità sociale, temi che sostanziano tra l’altro il testo autobiografico La Città dei Ragazzi (2008) e il più recente Elogio del ripetente (2013), mentre nel 2014 ha affrontato il tema dello sradicamento nel romanzo Vita di vita, ambientato in Gambia. Tra le opere successive: L'uomo del futuro. Sulle strade di don Lorenzo Milani (2016, finalista al Premio Strega); nel 2018, Tutti i nomi del mondo e la biografia di don Milani Il sogno di un'altra scuola; i saggi Via dalla pazza scuola. Educare per vivere (2019) e I meccanismi dell'odio (con M. Gatto, 2020); e ora il suo ultimo romanzo Il Vangelo degli angeli (2021) .