Il porto di Terracina
La bellezza del porto peschereccio di Terracina
Il lungomare di Gaeta
Il bellissimo lungomare di Gaeta
Panaorama della Piana di Fondi
I Monti Ausoni e Aurunci fanno da corona nella piana che è porta della Campania Felix
Il porto di Ventotene
Il porto della splendida isola di Ventotene

Libero De Libero e' nato a Fondi (LT) nel 1906, e morto a Patrica(FR) il 2 luglio 1981. E' autore anche di opere narrative: Amore e morte (1951), Camera oscura (1952), Racconti alla finestra (1969), e di saggi di critica d'arte. Nel 1994 è stato pubblicato Borrador, Diario 1933-1955 per la Nuova Eri Edizioni Rai. Ha scritto le sceneggiature dei film Non c’è pace tra gli ulivi e Giorni d’amore diretti da Giuseppe De Santis.Si stabilisce a Roma nel 1927, laureandosi in giurisprudenza.
Nel 1928 insieme a Luigi Diemoz fonda il quindicinale "Interplanetario" ( vi collaborano Corrado Alvaro, Massimo Bontempelli, Alberto Moravia). Dall’inizio degli anni Trenta collabora a "Belvedere" e a "L'Italia Letteraria" come critico d’arte.La sua prima attività poetica si colloca nell'ambito dell'ermetismo . La prima raccolta, Solstizio, è pubblicata da Ungaretti sulle pagine di "Novissima" al tre raccolte sono: Proverbi (1937), Testa (1938), Eclisse (1940).

De Libero
Dal 1935 al '38 egli dirige la Galleria della Cometa .
Con Enrico Falqui cura, dal 1940 al '42, l'almanacco di "Beltempo" per le Edizioni della Cometa (che fonda e dirige), nelle cui collane appaiono tra l'altro libri di Bontempelli (Introduzione all'Apocalisse), Savinio (Tragedia dell'infanzia), Beccaria (Adamo).
Dopo la guerra ha pubblicato: Il libro del forestiero (1945), Ascolta la Ciociaria (1953), Di brace in brace (1971), Scempio e lusinga (1972), Circostanze (1976).
Altre opere importanti sono i saggi Mafai (1949); I volti di Masaccio(1956); Maccari(1976), è di vasto respiro. Ricordiamo qui soprattutto i numerosi e sparsi contributi volti a chiarire aspetti e problemi del tempo della scuola romana, di cui è fra i protagonisti in campo letterario, a contatto con i maggiori avvenimenti artistici del tempo. Un interessante libro di memorie, dal titolo Roma 1935, appare nel 1981.

La città di Fondi non si è dimenticata del suo figlio: ha voluto dedicare l'istituto tecnico commerciale e è sorta una apposita associazione culturale che muove i suoi passi nel mondo della cultura e della poesia, pubblicando attività di studio della poetica di Libero de Libero, oltre al premio di poesia che ha un largo seguito tra gli appassionati.

 

Eventi Pontini

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

meteo pontino

Meteo Lazio