Il porto di Terracina
La bellezza del porto peschereccio di Terracina
Il lungomare di Gaeta
Il bellissimo lungomare di Gaeta
Panaorama della Piana di Fondi
I Monti Ausoni e Aurunci fanno da corona nella piana che è porta della Campania Felix
Il porto di Ventotene
Il porto della splendida isola di Ventotene
Panorama da Norba
Il panorama della Pianura Pontina dall'antica città di Norba

Eventi Pontini

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
6
7
8
9
10
11
12
15
16
17
20
21
22
23
25
26
27
28

meteo pontino

Meteo Lazio

Iscrizioni aperte a poco più di un mese di distanza dall’edizione 2022 e già ha registrato un vero e proprio boom di iscritti. E’ un dato di fatto che la Maranto MMT è una formula che piace -ed anche tanto- agli atleti appassionati di Trail Running.
Dopo la decisione di anticipare a marzo la data per l’edizione del prossimo anno, le iscrizioni alla Maranto MMT hanno fatto registrare già 115 iscritti, grazie anche ad una speciale promozione lanciata sui canali social della manifestazione. “Siamo particolarmente felici che ci sia già tutto questo interesse attorno alla nostra manifestazione” ha detto il presidente dell’ASD Top Trail, Luca Mirabello. “Un interesse segno dell’apprezzamento da parte degli atleti per un percorso che coniuga territorio, storia ed ambiente attorno ad uno degli sport, il trail running, che più mette in contatto l’uomo con la natura che lo circonda”.

MarantoDomenica 26 marzo 2023 dunque, l’appuntamento con la Maranto MMT che conferma in sostanza e nei fatti, “l’assetto” già testato nella scorsa edizione. Un tracciato classico, da 14 chilometri per un dislivello di 1100 metri circa, a cui si affianca un percorso da ben 28 chilometri ed un dislivello di circa 1700 metri.
Quest’ultimo è stato particolarmente apprezzato da atleti della caratura del giovane Giacomo Forconi, non a caso vincitore dell’edizione 2022 della gara.
La Maranto MMT si svolge a Fondi (LT) all’interno del Parco degli Ausoni e del Lago di Fondi, luogo facilmente raggiungibile trovandosi in posizione perfetta a metà strada tra Roma e Napoli e ben collegata dal sistema viario e dai trasporti pubblici.
“L’idea di alzare l’asticella è risultata vincente” ha detto Antonello Marrocco, dell’ASD Top Trail, ideatore della Maranto MMT insieme all’infaticabile Marco Piccione (“Maranto” è l’acronimo dei loro due nomi, n.d.r.) “Un tratto a dir poco spettacolare, abbastanza larga e sicura ma con uno strapiombo su ambo i lati da cui godere la vista a quasi 360 gradi, spaziando dai monti Ernici dell’interno, fino alla vista del Tirreno con il Golfo del Circeo, il Golfo di Gaeta, le isole pontine fino ad arrivare alle pendici della penisola sorrentina con le isole di Ischia e Capri”.
Nel frattempo, fervono i preparativi per la Maranto Vertikal, previsto per giovedì 8 dicembre. Si tratta di una sorta di piccolo “spin-off” della manifestazione dai percorsi più lunghi, e che si inserisce come gara finale del 2022 per il Circuito Vertikal Lazio.
Una corsa in montagna tutta in salita -“vertical” appunto-, 2,8 chilometri di percorso per un dislivello totale di 800 metri.

 

Sitemap