Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Copyright 2019 - I luoghi, le tradizioni dell'agro pontino

Brunello a Palazzo 2015

BrunelloPoiché ogni promessa è debito, come recita un vecchio detto, L’Associazione Decant ha voluto onorare le promesse fatte in “Franciacorta in Villa”, per questo insieme ad Enoclub Siena organizza la prima edizione di “Brunello a Palazzo”. La manifestazione avrà luogo in un'unica data e più precisamente solamente domenica 6 dicembre 2015, con una location anche questa volta lascerà gli ospiti presenti a bocca aperta: sarà infatti Palazzo Caetani, storica dimora del XV secolo di Giulia Gonzaga, che farà da cornice ad un evento che ha già tutte le carte in regola per il successo.

Saranno ospite al Palazzo le Aziende vitivinicole di Montalcino con il compito di presentare e servire agli ospiti un’eccellenza italiana che il mondo ci invidia.

Naturalmente come con “Franciacorta in Villa” ad alla nobiltà dei vini si affiancheranno i prodotti nostrani tra cui la mozzarella di bufala e la salsiccia Fondana preparati dai migliori ristoratori e operatori locali come: Antica salumeria Monacelli (Fondi), Caseificio Paolella (Fondi), Macelleria Mattei (Fondi), Norcineria Petrillo (Fondi), Magni Ricevimenti (Fondi), Ristorante la Cocina di Popolla (Gaeta), Ristorante Le Cinèma (Fondi – Terracina), Ristorante Centosedici (Terracina), Ristorante Riso Amaro (Fondi), Kinefarina Ciaravolo (Fondi), che con le loro portate delizieranno i palati dei presenti.

Presentate le Aziende e gli Operatori locali, apriamo una parentesi sul Principe dei vini Italiani: “Il Brunello”. Il disciplinare del 19/05/1988 prevede che il vino sia prodotto da uve Sangiovese grosso, presenti nel comune di Montalcino (SI), ha un primo affinamento in botte di rovere di almeno 2 anni, segue un ulteriore affinamento in bottiglia di altri 4 mesi (6 per il riserva) e viene messo in commercio dopo 5 anni dalla vendemmia (6 per il riserva), altra caratteristica è la bottiglia che deve avere una forma del tipo “Bordolese”, ricordiamo, inoltre che il Brunello ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata e Garantita con D.P.R del 1° luglio 1980.

CastelloA rappresentare le Eccellenze provenienti dalle colline della Val D’Orcia, la sapiente regia di Davide Bonucci, che dal 2010 con la fondazione di Enoclub Siena si propone come obiettivo la diffusione della cultura del vino verso appassionati e neofiti, forti anche di un territorio, quello Toscano, con la maggiore vocazione vitivinicola al mondo.

L’Evento è organizzato con la collaborazione dell’Azienda Gino Vaccaro, di “CONAD Superstore Fondi” ed è patrocinato dal Comune di Fondi e dal Parco degli Ausoni e Lago di Fondi, per il numero limitato di posti si consiglia di prenotare con largo anticipo consultando i numeri presenti sul sito web www.brunelloapalazzo.it.

f t g m
© 2008 - 2019 Turismo Pontino