Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Copyright 2019 - I luoghi, le tradizioni dell'agro pontino

Notte Nazionale del Liceo Classico a Fondi

Torna Venerdì 10 alle ore 18.00, la “Notte Nazionale del Liceo Classico”, evento giunto alla quinta edizione e con il patrocinio del Comune di Fondi, evento nazionale che coinvolge ben 433 licei nazionali e che si protrarrà fino alla mezzanotte.
L’iniziativa è nata per esaltare il valore formativo della cultura classica, poiché il curricolo del Classico ha ancora tanto da offrire a studenti motivati, ricchi di grandi talenti e con abilità.

notte dei licei

Come per gli anni passati, anche quest’anno il Liceo Classico “Piero Gobetti” di Fondi non farà mancare il proprio contributo all’evento. L’Istituto aprirà infatti le sue porte con la messa in scena dell’opera teatrale “Le Baccanti” di Euripide, curata da Andrea Rega, ex allievo, diplomato attore, che da anni collabora con il liceo nella realizzazione di un Laboratorio Teatrale.
Ad accompagnare l’esibizione, una lettura commentata tenuta dal prof. Massimo Di Marco, ordinario di Filologia, letterature e storia del mondo antico presso l’Università “La Sapienza” di Roma.
Precederà l’esibizione la visione del brano inedito “Ti porterò a Pompei” del cantautore fiorentino Francesco Rainero, trasmessa a livello nazionale in tutti i licei che parteciperanno all’iniziativa.
La serata entrerà poi nel vivo con l’esibizione degli studenti del “Gobetti”, che riproporranno sotto forma di spettacoli teatrali e performance di vario genere, in maniera moderna e innovativa, brani di opere appartenenti al repertorio classico, sia della letteratura italiana che di quella greca e latina.
La serata si concluderà con l’esibizione del Balletto di Istituto, seguita da quella dei “Muiravale Freetown”, gruppo ospite della serata. La band, nata nel 2009 per onorare la memoria di Alfredo Fiorini, medico missionario terracinese ucciso nel 1992 a Muiravale in Mozambico, intende per mezzo della musica continuare a diffondere il suo messaggio di altruismo, tolleranza e fraternità. In apertura e chiusura della serata verranno letti e recitati i brani ufficiali dell’evento: quello di apertura realizzato dal vincitore del contest a livello nazionale; quello di chiusura tratto, invece, da un frammento di papiro contenente un brano letterario in lingua greca antica di autore ignoto dal titolo “Il lamento dell’Esclusa”.

f t g m
© 2008 - 2019 Turismo Pontino