Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Copyright 2017 - I luoghi, le tradizioni dell'agro pontino

SINUOSITY OF ALUMINIUM, the Vanna Migliorin COMEL Award exhibition, Sixth Edition

Categoria
Indovina chi viene
Data
7 Ottobre 2017 - 28 Ottobre 2017
Luogo
Latina - Spazio Comel

I tredici artisti in mostra, selezionati con bando europeo, vantano percorsi notevoli e partecipazioni a premi e mostre internazionali. Se si volesse tracciare a grandi linee un significato comune emerso dall'analisi delle opere, si può affermare che i cambiamenti repentini del nostro tempo e la fragilità dell'essere umano di fronte agli sconvolgimenti naturali sono fortemente rappresentati e scuotono le coscienze tentando una via allo stesso tempo tanto spaesante quanto empatica. C'è la volontà di attualizzare il messaggio artistico, di palesare le emergenze e invitare alla riflessione e all'unione.
La Tempesta (Onda) di Emilio Alberto (Como) si fa viva e lambisce le nostre certezze rimescolandole; la materiatrice Daniela Bellofiore (Roma) tenta una nuova ricomposizione dei confini con In to th'Europa; Lele De Bonis (Torino) riscandaglia e mette in discussione l'idea dell'equilibrio con Sigmund; Sheila De Paoli (Milano) sottolinea la positività sinuosa del materiale che si fa simbolo con Abbraccio/Hug; Cosimo Figliuolo (Bernalda) analizza gli strati possibili dell'umanità rivoltata in Terremoto; Lorenzo Galligani (Firenze) unisce gli elementi con una tensione poetica che si fa corposità nell'opera Acqua; Rosaria Iazzetta (Napoli) offre una delle sue creature metalliche a cui sembra appartenere un'anima (Senza titolo); George King (Regno Unito) fa planare la vita nel vortice di piccole creazioni aree, in Holding Pattern; Kuzamanovich Darko (Serbia) ripristina l'equilibro del giorno e della notte, in One Day and One Night; Ewa Matyja (Polonia) sfida l'armonia e la cromaticità con linee inaspettate, in Aluminium; Elisabetta Onorati (Cagliari) rappresenta un sentito Se io fossi te..., tra viaggi e approdi della speranza; Franco Politano (Catania) dà voce a un piccolo Esercito di latta che può essere salvezza o oppressione; e Silvia Sbardella (Ferentino) ci ricorda che possiamo Essere linea di luce. La sinuosità, tema di questa edizione, sarà musicalmente interpretata dagli artisti Lucia Dorelli (violino) e Fabrizio Dell'Anna (violoncello). Una cornice che sottolinea quanto espresso nel bando del Premio: "Quando il tratto segue un andamento ammaliatore diviene come musica".

Alluminio

 
 

Altre date

Evento: Da 7 Ottobre 2017 a 28 Ottobre 2017

Powered by iCagenda

Da non perdere

f t g m
© 2008 - 2017 Turismo Pontino